RICERCA UN PROGETTO







ACCOGLIENZA PER DONNE VITTIME DI TRATTA - CAT Cooperativa Sociale
58
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-58,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

ACCOGLIENZA PER DONNE VITTIME DI TRATTA

La struttura di accoglienza è attivata ai sensi dell’Art.18 D.Lgs 286/98 per l’attuazione di Percorsi di Protezione sociale a sostegno delle persone vittime di tratta e/o di sfruttamento.  L’attivazione del programma di protezione sociale per una persona significa la realizzazione di un progetto educativo mirato all’acquisizione dei documenti, alla formazione professionale, all’accompagnamento verso la sua inclusione socio-lavorativa. In questo consiste il nuovo “progetto di vita” che la persona che inizia il proprio programma stabilisce insieme agli operatori presenti in struttura, con i quali avrà stabilito un’approfondita relazione di fiducia.

COMMITTENTE: Dip. Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana – Area di coordinamento Inclusione Sociale, SDS Zona Pisana, Coordinamento locale SATIS: Comune di Firenze, Comuni afferenti alla SDS Fiorentina Nord-Ovest; Comuni afferenti alla SDS Empoli; Comune di Greve in Chianti, Comune di San Casciano in Val di Pesa.

Referente: Serena Mordini