fbpx
RICERCA UN PROGETTO
 

LOGISTICA E CONDIZIONI DI LAVORO A LIVORNO

Prosegue la collaborazione di CAT con Cgil sulla ricerca delle condizioni di lavoro e sulle forme di sfruttamento lavorativo nella logistica.  È online sul nostro sito la nuova ricerca, “Il tempo della merce. Un’analisi delle condizioni di lavoro nella logistica portuale a Livorno”, commissionata da Cgil Filt di Livorno, che mette al centro dell’analisi le condizioni di lavoro nel settore della logistica nell’area livornese. Con interviste in profondità a delegati sindacali, lavoratori e lavoratrici portuali e autotrasportatori, l’indagine ha analizzato le condizioni di lavoro lungo i diversi passaggi della catena di trasporto delle merci (arrivo in porto e trasporto a lunga percorrenza).

La ricerca è divisa in due parti, la prima a cura di Livia Bruscaglioni, la seconda a cura di Andrea Cagioni. Nella parte prima, “Dal mare alla terra: lungo la catena logistica dal porto di Livorno”, partendo da un inquadramento che considera la cosiddetta “rivoluzione logistica” e le conseguenze sulle condizioni dei lavoratori, si riportano i risultati della ricerca sul comparto dell’autotrasporto, descrivendo gli elementi di criticità e i rischi di sfruttamento. Nella parte seconda, “Precarizzazione del lavoro portuale: il caso di Livorno”, attraverso un’analisi relativa ai processi di trasformazione del lavoro portuale, si affrontano in dettaglio le condizioni di lavoro dei lavoratori portuali, considerando anche alcuni dati quantitativi relativi all’occupazione, alla salute e alla sicurezza.

Questa ricerca rappresenta la seconda indagine sulle condizioni di lavoro e sulle forme di sfruttamento dei lavoratori della logistica a cui partecipa CAT, dopo quella realizzata nel 2016 in collaborazione con Cgil Filt Toscana.

Tags: